Pagus

Dichiarazione Età

I declare that I am of the age required by law for the purchase of alcoholic beverages.

Dichiaro di avere l’età richiesta dalla Legge per l’acquisto di bevande alcoliche.

Confirm

This site uses cookies to provide you with a more responsive and personalised service. By using this site you agree to our use of cookies.
Please read our cookie notice for more information on the cookies we use and how to delete or block them.

Franciacorta

Franciacorta

A metà strada tra Verona e Milano si trova la Franciacorta, un fazzoletto di terra di 2800 ettari vitati circa, che si estende a sud del Lago d’iseo. Questa è una zona famosa non solo per la produzione del vino omonimo, il Franciacorta DOCG, ma anche per le splendide colline, e i numerosi siti culturali e storici. Le cantine vinicole della Franciacorta sono oltre cento ed alcune sono situate in edifici di interesse architettonico ed artistico.

Pur vantando una lunga storia, il nuovo corso della vitivinicoltura della Franciacorta inizia a tutti gli effetti al principio degli anni sessanta con la nascita delle prime cantine. Sul finire degli anni settanta l'enologia italiana visse una fase di grande fermento e in Franciacorta diversi imprenditori investirono e puntarono sulla coltivazione della vigna. Da lì la crescita è stata rapidissima fino ad arrivare all'odierna Franciacorta, zona vinicola italiana di sicuro riferimento nazionale per quanto attiene la produzione di Spumante Metodo Classico.

Ricerca, passione, innovazione e dedizione sono alcuni valori che hanno portato le bollicine Franciacorta a diventare uno dei vini Spumanti più apprezzati nel mondo, tanto che, nel 1995, alla Franciacorta è stata assegnata la prima denominazione -DOCG- per un rifermentato in bottiglia italiano.

Il vino Franciacorta DOCG si ottiene da uve Chardonnay e/o Pinot Nero e/o Pinot Bianco e/o Erbamat –una varietà autoctona- ed è prodotto in tre tipologie: Franciacorta DOCG, Franciacorta Satèn DOCG (ottenuto solo da uve a bacca bianca) e Franciacorta Rosé DOCG (25% almeno di Pinot Nero). Oltre ad essi si producono anche il Franciacorta DOCG Millesimato (con uve provenienti almeno per l’85% dalla stessa annata riportata sull’etichetta) e il Franciacorta DOCG Riserva (con affinamento sui lieviti di almeno 60 mesi), i vini più prestigiosi della Denominazione, e che necessitano di affinamenti più lunghi.

Dal punto di vista del contenuto zuccherino sono ammesse le seguenti tipologie: Dosaggio zero, Extra Brut, Brut, Extra Dry, Sec e Demi-Sec ad eccezione della tipologia “Satèn” per cui è prevista solo la versione Brut.

Dal luglio 2008, con la pubblicazione del nuovo disciplinare, il nome della DOC "Terre di Franciacorta", utilizzata per i vini fermi rossi e bianchi qui prodotti, è stato sostituito con Curtefranca DOC.

Se siete curiosi di conoscere meglio la Franciacorta con i suoi scorci mozzafiato tra filari e borghi pittoreschi, e volete assaporare l’eleganza e il fascino delle sue bollicine prenotate un wine-tour assieme a Pagus Wine Tours, vi aspettiamo!

Newsletter